A Savignone, non solo museo

Articolo pubblicato da “L’Alpino” nel febbraio 2012

Il “Museo degli Alpini” inaugurato dalla sezione di Genova nella sede del gruppo di Savignone, è certamente uno dei più completi (anche se un museo è in continuo divenire) della nostra Associazione. Nacque da un’idea di un grande amico degli alpini, Delfo Pieramati, che in collaborazione con l’alpino Alberto Vianello, entrambi collezionisti, approntò una mostra sulle Truppe alpine e sull’Associazione in occasione della festa sezionale del 1992 che si tenne a Savignone.

Quando venne a mancare Pieramati, la famiglia donò alla Sezione la sua collezione di distintivi. Fu allora che una commissione, appositamente costituita, cominciò ad occuparsi della creazione di un museo, che andò arricchendosi nel corso del tempo. Il problema della sede venne risolto utilizzando alcune sale messe a disposizione dal gruppo di Savignone, integrate da altre messe poi a disposizione dall’amministrazione comunale. In breve la valenza storica del museo venne riconosciuta anche dalla Provincia, dalla Regione – che lo catalogò come “museo storico-documentaristico” – e dalle altre istituzioni locali.

Nel 2003, i locali sono stati ristrutturati e ampliati, grazie alla collaborazione del Comune di Savignone e degli alpini dei gruppi di Valbrevenna e Pieve Ligure-Sori. Oggi completano il museo – diviso in sette settori espositivi – una biblioteca, una mostra di disegni e una mostra (itinerante) di fotografie. Particolarmente interessante è il rapporto con le scuole elementari e medie: l’anno scorso i visitatori sono stati un migliaio. Sala del Tricolore: comprende la storia della nostra Bandiera, manichini di divise d’epoca e le foto delle 12 Medaglie d’Oro della Sezione.

Sala dei combattenti: con la Bandiera del 1927 dell’Associazione Nazionale Combattenti di Savignone, foto di alpini della valle Scrivia e una tavola del Bollettino della Vittoria 1918. Sala padre Basilio Schenone: dedicata all’omonimo tenente cappellano, M.A.V.M. Integrano la sala numerose cartoline originali dei reggimenti e dei battaglioni, dalla costituzione del Corpo ai nostri giorni con molti, relativi, erinnofili (bolli chiudilettera). Sala sergente magg. Emilio Lombardo: è un’altra Medaglia d’Argento al V.M., originario di Savignone.

Questa è anche la sala riunioni, adibita anche a cineteca, in cui si possono visionare documenti storici sugli alpini. Salone Delfo Pieramati: dedicato all’amico degli alpini promotore del museo. Contiene giornali d’epoca, manichini, foto e reperti vari che costituiscono un percorso storico dalla nascita degli alpini fino ai nostri giorni. Salone Divisione Cuneense: non poteva certo mancare, visto l’apporto dei tanti liguri nella “Divisione martire”. Contiene manufatti costruiti dagli alpini durante i periodi di riposo e una parete allestita sulla Scuola Militare Alpina. Caposaldo Frabosa: l’interno di un caposaldo del fronte russo, costruito con tronchi di betulla spaccati a metà. Una nota a parte meritano le “Mostre itineranti”: una con un centinaio di grandi fotografie, molte inedite, che si riferisono a momenti della Grande Guerra ed una sulla storia del battaglione “Pieve di Teco” e una seconda sulle Truppe alpine fino ai nostri giorni.

Per informazioni rivolgersi all’ANA di Genova, “Museo degli Alpini”, Mura delle Cappuccine 33 – 16128 Genova – Tel. 010.587236; fax 010.5709480; mail: info@alpinigenova.org www.alpinigenova.org

Al Museo degli Alpini, via Alpino C. Caprile, 12 – 16010 Savignone (Ge); email: museodeglialpini@libero.it; Mauro Timossi, ore pasti, tel. 010.936930 cell. 333.4799471.

Al Comune di Savignone, via Garibaldi, 2 – 16010 Savignone (Ge) – tel. 010.9360103 sig.ra Barbara Porcile, ore ufficio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close