Anno scolastico 2015-2016: … la soddisfazione continua!

Dal giornale della Sezione Genova Alpina Nuova

Una bella soddisfazione … tanto per incominciare!”: avevamo così titolato due anni fa il nostro articolo sugli interventi nelle scuole, da qui il titolo dell’attuale resoconto. Lo scorso anno non avevamo dato notizie per timore di risultare un po’ troppo ossessivi, ma alla luce dei risultati appena conseguiti e soprattutto in previsione del nuovo anno scolastico che ci auguriamo ancora denso ed appagante, ecco il nostro ultimo bilancio.

Partendo dai freddi numeri, in tre anni abbiamo raggiunto dapprima 26, poi 50 ed infine 68 interventi. Ogni intervento va inteso come singolo incontro, indipendentemente dal numero di classi presenti: in alcuni casi abbiamo parlato a classi singole, in altri ci siamo incontrati nelle aule magne di fronte a più classi. Quest’anno avremmo forse potuto fare qualcosa di più se all’ultimo momento non fosse venuto a mancare un Istituto Comprensivo cittadino che ci aveva programmato 10 classi. Avendo iniziato i contatti molto presto, siamo comunque riusciti a spalmare gli interventi su tutto l’arco dell’anno scolastico, evitandoci l’intasamento in soli quattro mesi, come ci era accaduto nel passato.

Materia dei nostri incontri sono state come sempre la Protezione Civile (intesa come “auto protezione”, cioè preparazione, addestramento e modalità di intervento nelle diverse emergenze, evidenziando i rischi dovuti all’inesperienza che corrono ignari i cosiddetti – peraltro lodevoli –  “angeli del fango”) e la storia della Grande Guerra (non solo una fredda trattazione storica dell’evento, quanto anche le sue proiezioni nell’attualità). A fronte di una costante richiesta di incontri sulla PC, abbiamo registrato un notevole crescente interesse sull’argomento GG, molto attuale in questo periodo per via delle commemorazioni legate al suo centenario.

Ovunque abbiamo ricevuto consensi da parte di docenti ed alunni (con inviti a ritornare), segno che la nostra trattazione è risultata gradevole ed interessante. Più volte ci è stato riconosciuta dagli insegnanti stessi la capacità di tener desta l’attenzione per tutta la durata delle nostre lezioni (e qualcuno si è spinto anche più in là con un “magari riuscissimo anche noi a tenerli così attenti!”). A margine degli incontri sulla Grande Guerra siamo poi riusciti a coinvolgere due classi (una quinta del Liceo D’Oria di Genova guidata da Giancarlo Militello ed una terza media dell’IC Carasco seguita da Valter Lazzari) a partecipare al concorso “Il Milite … non più ignoto” indetto dalla nostra Sede Nazionale. Gli elaborati sono stati già giudicati favorevolmente in sede sezionale ed ammessi alla fase finale nazionale.

Ritornando ancora ai numeri, ci siamo spostati in auto nell’ambito della provincia di Genova per oltre 1600 Km, senza contare i viaggi in autobus e treni. Spesso la sveglia è stata “militare”, specie quando l’incontro era fissato alla prima ora in località non proprio vicine (Moneglia, Borzonasca, Rossiglione, …) ma il nostro entusiasmo ha sempre prevalso.

Siamo purtroppo ancora un po’ poco presenti nel territorio cittadino e del tutto assenti in quello della Riviera di Ponente e Valle Scrivia: rivolgiamo ancora una volta un caldo appello, che ci auguriamo questa volta non cada di nuovo nel vuoto, ai vari responsabili di gruppo e settore affinché si attivino con gli istituti scolastici dei rispettivi territori.

Per la nuova stagione stiamo esaminando la possibilità di rendere ancor più coinvolgente il nostro impegno. Proprio nel numero di maggio 2016 dell’Alpino alla pagina 44 e seguenti è stato pubblicato il resoconto del 20° incontro CISA. A tale manifestazione erano stati invitati alcuni studenti di Istituti superiori ai quali è stato chiesto di esprimere un loro giudizio sulla nostra Associazione ed in particolare su come noi ci dovremmo rapportare col mondo dei giovani, proprio nello specifico degli incontri con le scuole. Da questi ragazzi sono emerse considerazioni estremamente chiare ed importanti, in base alle quali stiamo studiando correttivi e migliorie al fine di rendere ancor più fluido, interessante e comprensibile il nostro parlare.

Alfredo Carloni Garaventa – Giancarlo Militello – Pier Giorgio Ponzio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close