Coro “Soreghina”

E’ il coro ufficiale della Sezione di Genova dell’ANA, l’Associazione Nazionale Alpini e si è costituito nel 1982, per iniziativa di alcuni soci e congedati alpini legati dalla comune passione per i canti popolari di montagna ed affascinati dalle interpretazioni di alcuni fra i grandi cori italiani come la SAT di Trento e la Rosalpina di Bolzano.

Il nome Soreghina ricorda la protagonista di una leggenda ladina, la figlia del sole, evocata nel notissimo canto “La montanara”.

Il coro vuole esprimere con il canto le emozioni di chi, come gli alpini, ha vissuto momenti intensi nello scenario della montagna e di chi oggi la vive, la frequenta e anche soltanto la sogna.

Il repertorio del coro si articola in canti degli Alpini, canti di montagna, canti popolari, canti sacri e natalizi, nonché recentemente canti genovesi.

Negli anni il coro ha preso parte a numerose manifestazioni, a carattere alpino e non, a rassegne corali regionali e nazionali. Ha cantato spesso a scopo benefico. Nel 1996 ha subito una scissione e l’attività è continuata sotto la guida del maestro Fausto Berio. Da allora il coro è cresciuto nel numero dei componenti ed ha intensificato la sua attività. Si è esibito, oltre che in Liguria, in molte altre regioni e varie città d’Italia; ha iniziato a partecipare ai concerti delle Adunate Alpine, compresa quella che si è svolta a Genova nel 2001, in occasione della quale ha avuto il piacere di aprire il concerto di gala della vigilia della sfilata, cantando al Teatro Carlo Felice davanti a più di duemila spettatori.

Nel 2000 il coro ha inciso e pubblicato il suo primo CD, “Armonie di Montagna”.

Nel 2002 il coro ha compiuto 20 anni realizzando un importante ed impegnativo sogno: ospitare in Italia il Coro di Rossosch, la città della Russia tristemente famosa perché ricordo dei dolorosi eventi legati all’ultimo conflitto ed alla ritirata di Russia. Ha poi tenuto un concerto nel Teatro Gustavo Modena di Genova Sampierdarena. Nell’autunno del 2003, su invito della Presidenza Nazionale dell’ANA, ha realizzato una tournèe in Russia, esibendosi in varie manifestazioni ufficiali italo-russe.

Nel 2004 ha realizzato il suo secondo CD, “Voci in Viaggio: dalle Alpi al Don”, insieme al Coro di Rossosch ed alla Fanfara in armi della Brigata alpina Julia, dando vita ad un ulteriore esempio di collaborazione italo-russa. Nel gennaio 2007 la direzione del coro è passata al maestro Mauro Carini, coadiuvato dal figlio Fabio e nel dicembre dello stesso anno, con il concerto nell’Oratorio di S. Filippo Neri il coro ha concluso le celebrazioni per il suo 25° che aveva iniziato nel settembre 2006 con la manifestazione commemorativa al Rifugio Regina Elena. Nel 2008 ha partecipato alla celebrazione dei 100 anni del Battaglione Tolmezzo che si è svolta a Paluzza in occasione del Pellegrinaggio Nazionale ANA al Pal Grande e al Pal Piccolo.

Nel giugno 2009 un nuovo passaggio di bacchetta da Mauro Carini a Roberto Bordiga, già cofondatore del coro. Sotto la sua direzione nell’ottobre dello stesso anno il coro ha partecipato alle manifestazioni per il Centenario dell’8° Reggimento Alpini a Cividale del Friuli, intervenendo con alcuni canti allo spettacolo “A Baita” di Marco Paolini, tratto dal “Sergente nella neve” di Mario Rigoni Stern. Nello stesso mese il coro ha preso parte al 21° Concorso Nazionale di Ivrea.

Sito del coro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close