Precisazioni del presidente sulla raccolta fondi

A seguito di diverse sollecitazioni da parte dei Gruppi, il presidente sezionale Pansini ha inviato un comunicato con l’intento di chiarire meglio quali siano gli obiettivi della raccolta urgente di fondi avviata dalla sezione. Tutto ciò è in totale sintonia con le disposizioni della presidenza nazionale, che ha invitato le Sezioni e i Gruppi ad attivarsi e nel contempo ha sollecitato contributi per il funzionamento dell’Ospedale da Campo, che sta iniziando a operare a Bergamo, iniziativa della quale già avevamo dato notizia.

Ecco il testo del comunicato del presidente Pansini:

Cari Alpini,

sollecitato da più parti devo fare alcune precisazioni sulla raccolta fondi in corso.

Nel messaggio precedente sono stato volutamente generico sulla destinazione dei fondi raccolti. Ma sia chiaro: la nostra volontà è di gestire direttamente la cosa, se possibile acquistando direttamente materiale necessario e operando consegne dirette alle rianimazioni degli ospedali di Genova e della nostra provincia.

Non vi nascondo i problemi. È difficile anche acquistare i materiali essenziali di protezione. In Lguria sembra non ci sia più niente. Ho dei contatti con il Presidente Vercellino di ANA Torino che mi ha dato indirizzi di ditte piemontesi dove ha potuto acquistare materiale che poi hanno consegnato ai reparti di rianimazione a Torino.

È quello che vogliamo fare anche noi e ce la metteremo tutta.

Oggi ho parlato con un mio collega e amico rianimatore a San Martino. Non hanno più nulla. Mancano i guanti, le mascherine, i camici protettivi. Lavorano quasi a mani nude.

Sarà il mio contatto. È un ex ufficiale medico di marina che ha fatto diversi interventi come richiamo volontario nel canale di Sicilia ai tempi di Mare Nostrum. Ho lavorato con lui molti anni e garantisco sulla persona.

Il mio desiderio sarebbe acquistare materiale e consegnarlo direttamente a lui in rianimazione.

Non sarà facile ma questo è il nostro obiettivo.

Spero di aver chiarito il senso della nostra raccolta (e anche l’urgenza in atto).

Ricordo a chi effettuerà bonifici personali di specificare nella causale il nome del Gruppo e emergenza Covid19. Così facendo anche il nostro tesoriere potrà mantenere una statistica per gruppo utile anche per la compilazione del libro verde.

Spero di essere stato chiaro e di aver risolto i dubbi in tutti.

Un caro saluto alpino a tutti.

Stefano Pansini

 

I commenti all'articolo sono i benvenuti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close