Cento anni di coraggioso impegno

Ogni Adunata nazionale ha il suo motto. Quello scelto per l’edizione 2019, che si svolgerà a Milano dal 10 al 12 maggio, è, per l’appunto, “Cento anni di coraggioso impegno”.

Il motto vuole ricordare che quest’anno l’ANA compie 100 anni. Venne infatti costituita a Milano nel 1919, l’8 luglio, presso la Birreria Spalenbräu, il cui proprietario era Angelo Colombo, alpino e fra i soci fondatori. La prima adunata venne organizzata nel 1920 sull’Ortigara e, a questo primo appuntamento ne seguirono altri venti per giungere, nel giugno 1940, a Torino. Il secondo conflitto mondiale è alle porte e perciò la manifestazione venne sospesa per sette anni.

Nell’aprile del 1947 ricompare il giornale L’Alpino, anch’esso fondato nel 1919 su iniziativa del tenente degli Alpini Italo Balbo.

Nell’ottobre del 1948, a Bassano del Grappa, si svolse la prima Adunata del dopoguerra e, salvo la sosta del 1950, anno del Giubileo, la tradizione riprende annualmente senza più interrompersi.

Come sempre, prima di ogni adunata, è il momento di fare il punto sulla situazione dell’Associazione. Al dicembre 2017 i soci sono 348.956 (268.996 sono gli ordinari e circa 80.000 gli aggregati), con 80 Sezioni in Italia, 30 Sezioni nelle varie nazioni del mondo, più 8 Gruppi autonomi (cinque in Canada: Calgary, Sudbury, Thunder Bay, Vaughan e Winnipeg; uno in Colombia, uno in Slovacchia e infine uno a Vienna). A loro volta le Sezioni si articolano in quasi 4.500 Gruppi.

A proposito di motto dell’Adunata, da ultimo, ricordiamo quello di Genova 2001: Alpini sul fronte della solidarietà 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close