Il Presepe di Tasso dedicato alla memoria degli Alpini nella Grande Guerra

Il presepe propone lo scenario delle montagne attorno al Rifugio dell’Adamello, dove si sviluppò una parte del conflitto.

Un particolare del Presepe

Dal 26 dicembre – rimarrà allestito fino al 3 febbraio – si può visitare, presso la chiesa di Santa Margherita a circa 800 m. da Ferriere di Lumarzo e solo nei giorni festivi dalle 14,30 alle 18,30, il presepe di grandi dimensioni che quest’anno è stato dedicato al centenario della Prima guerra mondiale.

Per oltrepassare il crepaccio che spezza il sentiero (metafora della guerra), si transita prima dalla Natività (la speranza, l’amore di Gesù).

In questo contesto, per una serie di misteriosi eventi, si inserirà parte della vita di papa Giovanni Paolo II. Nel presepe è infatti raffigurato anche Karol Wojtyla, che dalla finestra del rifugio osserva l’ambiente dove maturò la consapevolezza di ritrovarsi al centro di un prodigioso evento. Il visitatore viene quindi invitato a scoprire questa storia eccezionale.

L’ambiente del Presepe è quello delle montagne innevate e dei ghiacciai, suggestivo e ricco di storia, ricostruito fin nei minimi particolari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close